CIRS
CIRS            
    Points     Punteggio CIRS
Cuore
Punteggio cuore
Livello 0: Nessun problema.
Livello 1: IMA precedente (più di cinque anni fa)/angina occasionale trattata con farmaci a bisogno.
Livello 2: ICC compensata da farmaci/ farmaci antianginosi quotidiani/ipertrofia ventricolare sinistra/fibrillazione atriale/blocco di branca/farmaci antiaritmici quotidiani.
Livello 3: 4). IMA precedente entro i cinque anni/test sotto sforzo anormale/ condizioni in seguito ad angioplastica coronarica percutanea o impianto di by-pass arterioso coronarico.
Livello 4: limitazione significativa delle normali attività della vita quotidiana a causa delle condizioni cardiache (es. Angina instabile o scompenso cardiaco non trattabile).
La maggior parte delle cardiopatie rientra in cardiopatie aterosclerotiche, aritmia, scompenso cardiaco e patologie valvolari. Per ciascuna di queste categorie occorre considerare la valutazione di gravità da 1 a 4.
Cardiopatia aterosclerotica
Le fasi di cardiopatia aterosclerotica da lieve a molto grave si rispecchiano nei livelli sopra indicati come definito.
Scompenso cardiaco
La necessità di farmaci quotidiani per Sc. Card. Ha valutazione almeno "2, lo scompenso cardiaco non trattabile un "4 e una condizione intermedia un "3.
Aritmia
La rilevazione tramite ECG di fibrillazione atriale, blocco di branca destro o sinistro, o la necessità di farmaci antiaritmici quotidiani ha valutazione almeno "2, un blocco bifascicolare un "3. Nei pazienti che hanno bisogno del pacemaker, il collocamento per la rilevazione incidentale di periodi di brachicardia durante un ECG dinamico secondo Holter avrà valutazione "2, mentre il collocamento di un pacemaker per una sincope cariogena avrà diritto a un "3.
Patologia valvolare
Soffi rilevabili che indicano una patologia valvolare senza limitazione dell'attività avranno valutazione "1, patologie valvolari maggiormente compromettenti richiederanno una valutazione superiore progressiva.
Patologia pericardica
Un versamento pericardico o una pericardite avranno valutazione almeno "3.

    0→Nessun problema
Sistema Vascolare
Punteggio sistema vascolare
Livello 0: Nessun problema.
Livello 1: Ipertensione compensata con riduzione della quantità di sale e perdita di peso/colesterolo nel siero >200 mg/dl.
Livello 2: farmaci quotidiani antipertensivi/un sintomo di patologia aterosclerotica (angina, claudicatio, soffio vascolare, amaurosi fugace, assenza polso del piede)/aneurisma aortico < 4 cm.
Livello 3: Due o più sintomi di aterosclerosi [v. sopra].
Livello 4: Precedente intervento chirurgico per problemi vascolari/aneurisma aortico > 4 cm.
Ipertensione
Definita come una pressione diastolica persistentemente elevata > 90 mm Hg. Se gestita senza uso di farmaci - "1, se richiede l'uso di un singolo antipertensivo al giorno - "2, se richiede due o più farmaci per tenerla sotto controllo o con evidenza di ipertrofia ventricolare sinistra - "3.
Aterosclerosi periferica
L'evidenza di almeno un sintomo fisico o una prova visiva (es. angiogramma) ottiene almeno un "2, due o più sintomi un "3 e se è stato necessario l'impianto di un bypass p se è attualmente rilevato, sarà assegnato un "4.
Evento vascolare endocranico
Per coerenza, gli eventi vascolari del SNC sono elencate sotto la neurologia.
Aneurisma aortico
Se < 4 cm un "3," se > 4cm un "4."
    1→Problema attuale lieve o problema precedente rilevante.
Sistema Ematopoietico
Punteggio sistema ematopoietico (sangue, vasi e cellule sanguigni, midollo, milza, sistema linfatico)
Livello 0: Nessun problema.
Livello 1: Emoglobina: donne > 10 < 12, uomini > 12 < 14/anemia da malattie croniche.
Livello 2: Emoglobina: Donne > 8 < 10, uomini> 10 < 12/anemia secondaria alla carenza di ferro, mancanza di vitamina B12 o folato o insufficienza renale cronica/conteggio totale dei leucociti> 2000 ma < 4000.
Livello 3: Emoglobina: donne < 8, uomini < 10/ totale leucociti < 2000.
Livello 4: Qualsiasi forma di leucemia, qualsiasi linfoma.
Tumore maligno
Qualsiasi tumore maligno del sangue avrà valutazione "4.
Anemia
I diversi livelli di emoglobina per i diversi generi sono indicati sopra. Un'eziologia identificabile diversa da patologia cronica avrà valutazione "2 o superiore se l'anemia è più grave.
Leucopenia
Si forniscono i livelli totali di leucociti.
    2→Disabilità o morbilità moderata e/o necessità di terapia di prima linea.
Apparato Respiratorio
Punteggio apparato respiratorio (polmoni, bronchi, trachea sotto la laringe)
Livello 0: Nessun problema.
Livello 1: Episodi ricorrenti di bronchite acuta/asma attualmente in cura con inalatori a bisogno/fumatori di sigarette > 10, ma < 20 pacchetti l'anno.
Livello 2: Sintomi ai raggi X di pneumopatia/richiede teofillina o inalatori quotidiani/ in cura per polmonite due o più volte negli ultimi cinque anni/20-40 pacchetti fumati l'anno.
Livello 3: Deambulazione limitata a causa di capacità respiratoria ridotta/richiede steroidei orali per patologie polmonari/>40 pacchetti fumati l'anno.
Livello 4: Richiede Ossigeno supplementare/almeno un episodio di insufficienza respiratoria con necessità di ventilazione assistita/carcinoma del polmone di qualsiasi tipo.
Condizione di fumatore
Il fumo è un rischio significativo respiratorio e cardiovascolare e viene valutato in base ai pacchetti annui consumati nell'arco della vita (il numero di pacchetti fumati al giorno X il numero di anni in cui si è stati fumatori). Gli ex-fumatori, per esempio, che hanno fumato 25 pacchetti l'anno ma non hanno più fumato nell'arco degli ultimi 20 anni avranno un punteggio inferiore ad un paziente che consuma 25 pacchetti l'anno che sta ancora fumando (in questo caso "1 al posto di "2).
Bronchite cronica, Asma ed Enfisema
Queste condizioni sono valutate "1 se richiedono solo inalatori a bisogno, "2 se richiedono teofillina o inalatori quotidiani, "3 se richiedono steroidi e "4 se richiedono ossigeno supplementare. Ulteriori prove oggettive,es. gas ematici, possono aiutare a valutare con maggiore precisione il livello adeguato.
Polmonite
Una polmonite acuta trattata in ambulatorio avrà un valutazione "3, se è stata necessaria l'ospedalizzazione un "4. Due o più episodi di polmonite nei cinque anni precedenti avranno valutazione "2.
    3→Patologia grave e/o disabilità costante e rilevante e/o problemi cronici difficili da controllare.
Occhi, Orecchie, Naso, Gola e Laringe
Punteggio occhi, orecchie, naso, gola e laringe
Livello 0: Nessun problema.
Livello 1: Visione corretta 20/40;/sinusite cronica/lieve perdita dell'udito.
Livello 2: Visione corretta 20/60 o lettura difficoltosa dei giornali/necessità di apparecchio acustico/disturbi cronici sinusali che richiedono cure/necessità di cure per vertigini.
Livello 3: Cecità parziale (necessità di accompagnatore per uscire)/impossibilità di leggere il giornale/difficoltà di ascolto nella conversazione nonostante l'uso di apparecchio acustico.
Livello 4: Cecità funzionale/sordità funzionale/laringectomia/necessità di intervento chirurgico per vertigini.
Visione difficoltosa
Per semplificare la potenziale complessità di questa categoria, gli sviluppatori hanno deciso di attribuire un punteggio in base alla gravità della disabilità sensoriale ed evitare di classificare ogni tipo di patologia. Di conseguenza, se cataratta, glaucoma, maculopatia degenerativa o altra patologia determinano una visione difficoltosa, viene valutato come segue: se i pazienti lamentano una visione ridotta nonostante lenti correttive, ma non sono limitati nelle attività e possono leggere il giornale, viene assegnato un "1, se hanno difficoltà a leggere il giornale o a guidare a causa della vista - "2, se non possono leggere il giornale o hanno bisogno dell'assistenza di una persona vedente - "3 e se sono "ciechi funzionali, es. non in grado di leggere, riconoscere un viso familiare dall'altro lato della stanza o esplorare un ambiente nuovo da soli, si assegna un "4.
Nota: Il termine "funzionale fa riferimento all'abilità di funzionamento e non implica origine psicogena.
Difficoltà uditiva
In modo analogo, l'udito viene valutato per gradi di difficoltà sensoriale come sopra esposto.
Vertigine, giramenti di testa e capogiri
Questi disturbi sono molto frequenti in età avanzata e avranno valutazione "2 se sono necessarie cure per tenerli sotto controllo e "4 se richiedono un intervento chirurgico.
Altre condizioni
Per la miriade di altre condizioni relative a occhi, orecchie, naso e gola, la valutazione sarà effettuata in base ad una stima del livello di disabilità o difficoltà, ad es. la laringectomia avrà valutazione "4 dal momento che limita in modo grave la comunicazione, ecc.
    4→Patologia molto grave e/o necessità di trattamento urgente e/o insufficienza di un organo e/o disabilità funzionale grave.
Apparato Gastrointestinale Superiore
Punteggio apparato gastrointestinale superiore (esofago, stomaco, duodeno)
Livello 0: Nessun problema.
Livello 1: Ernia iattale/disturbi di bruciori di stomaco trattati con farmaci a bisogno.
Livello 2: Necessità di antagonisti H2 o antiacidi/ulcera gastrica o duodenale documentata negli ultimi cinque anni.
Livello 3: Ulcera in corso/Feci positive al test al guaiaco/qualsiasi.
Livello 4: Tumore dello stomaco/storia di ulcera perforata/melena o ematochezia con origine UGI.
Ulcere
I sintomi di bruciori di stomaco e le diagnosi di ernia iattale, gastriti e ulcera gastrica o duodenale possono essere considerati in un crescendo di gravità, ad es. sintomi lievi che richiedono antiacidi a bisogno hanno valutazione "1, regimi di antiacidi quotidiani - "2, un'ulcera attiva o in combinazione con feci positive al test del guaiaco - "3 e una storia di ulcera perforata o sanguinamento consistente di origine UGI "4.
Tumore
Qualsiasi tumore maligno dell'apparato UGI avrà valutazione "4. (vedere "Valutare i tumori maligni).
       
Apparato Gastrointestinale Inferiore
Punteggio apparato gastrointestinale inferiore (intestini, ernie)
Livello 0: Nessun problema.
Livello 1: Costipazione gestita con farmaci a bisogno/emorroidi/ status post intervento sull'ernia inguinale.
Livello 2: Necessità di lassativi-massa o emollienti/diverticolosi/ ernia non curata.
Livello 3: Impatto sull'intestino nel corso dell'anno precedente/uso quotidiano di lassativi stimolanti o clisteri.
Livello 4: Ematohezia con origine nel basso sistema GI, attualmente in corso, infiammazione dei diverticoli/status post occlusione intestinale/carcinoma intestinale.
Stipsi
La stipsi viene valutata in base alla gravità più facilmente in base al tipo e alla frequenza di lassativi richiesta o in base ad una storia dell'impatto come sopra.
Sanguinamento e tumore
Qualsiasi sanguinamento in corso ha, generalmente, valutazione "4 come la diagnosi di tumore (vedere "Valutare i tumori maligni).
Disturbi diverticolari
Una diagnosi di diverticolosi o una storia di diverticolosi in passato hanno valutazione "2 , un'infiammazione diverticolare in corso ha valutazione "4 e una condizione intermedia "3.
    2. Categoria di Rischio
Fegato
Punteggio fegato (compresi l'albero biliare e pancreatico)
Livello 0: Nessun problema.
Livello 1: Storia di epatite > di cinque anni prima/colecistectomia.
Livello 2: Test di funzionamento epatico lievemente alti (fino al 150% della norma)/ epatite negli ultimi cinque anni/colelitiasi/consumo quotidiano o pesante di alcool nell'arco degli ultimi cinque anni.
Livello 3: Bilirubina elevata (totale > 2)/significativo innalzamento dei valori dei testi di funzionamento epatico (> 150% della norma)/ necessità di enzimi pancreatici supplementari per la digestione.
Livello 4: Ostruzione biliare/qualsiasi carcinoma dell'albero biliare/colecisti/pancreatite/epatite attiva. Dal momento che il sistema epato-biliare è difficile da valutare tramite esame fisico, devono essere utilizzati risultati di laboratorio.
Disturbo alla cistifellea
Una colecistectomia lontana nel tempo ha valutazione "1, la colelitiasi o i calcoli alla cistifellea visualizzati con tecniche di immagine hanno valutazione "2 e la colecisti acuta "4.
Epatite
Una storia di epatite nell'arco degli ultimi cinque anni che è attualmente inattiva ha valutazione "2, un'epatite attiva "4.
Disturbo al pancreas
L'insufficienza pancreatica che richiede enzimi supplementari la pancreatite cronica hanno valutazione "3, la pancreatite acuta ha valutazione "4.
Carcinoma
Qualsiasi carcinoma del sistema epatico-biliare ha generalmente valutazione "4 (vedere "Valutazione dei tumori maligni).
 
Risk factors (n) Risk category
Sistema Renale
Punteggio sistema renale (solo i reni)
Livello 0: Nessun problema.
Livello 1: superamento di calcoli renali nell'arco dei 10 anni precedenti o calcoli renali asintomatici/pielonefrite nell'arco dei cinque anni precedenti.
Livello 2: Creatinina sierica >1,5 ma < 3,0 senza cura diuretica o antipertensiva.
Livello 3: Creatinina sierica > 3,0 o creatinina sierica > 1,5 in congiunzione con cura diuretica, antipertensiva o terapia a base di bicarbonato/ pileonefrite in corso.
Livello 4: Richiede dialisi/carcinoma renale.

Il funzionamento renale può anche essere verificato da test di laboratorio riflessi nei valori limite indicati sopra. Alcuni pazienti sono asintomatici con un'elevata creatinina e così la distinzione tra un "2 e un "3 dipenderà dalla necessità o meno di cure aggiuntive. Sia l'emodialisi che la dialisi peritoneale avranno valutazione "4 come qualsiasi stadio renale terminale o carcinoma renale. Specifici disturbi glomerulari o sindromi nefrosiche avranno valutazione "2 o "3 a seconda del trattamento richiesto.
    0
Apparato Genitourinario
Punteggio apparato genitourinario (ureteri, vescica, uretra, prostata, genitali, utero, ovaie)
Livello 0: Nessun problema.
Livello 1: Incontinenza da stress/isterectomia/IPB senza sintomatologia urinaria.
Livello 2: Pap striscio anormale/ frequenti ITU (tre o più volte nell'anno precedente)/ incontinenza urinaria (non da stress) nelle donne/IPB esitante o frequente/ITU in corso/qualsiasi deviazione del tratto urinario/status post Resezione transuretrale della prostata (TURP).
Livello 3: Tumore alla prostata in sito (es. Individuato accidentalmente durante il TURP)/sanguinamento vaginale/carcinoma vaginale in situ/ematuria/status post urosepsi nell'anno precedente.
Livello 4: Retenzione urinaria acuta/qualsiasi carcinoma dell'apparato GU eccetto quanto sopra.

Questa categoria è lunga da descrivere, dal momento che le patologie specifiche per sesso devono essere considerate separatamente.
Incontinenza urinaria
Questo problema è più comune nelle donne anziane e ha valutazione "2 se si verifica solo occasionalmente o in risposta a tosse, ecc. (incontinenza da stress). L'incontinenza quotidiana che richiede l'uso di pannolini per adulti o l'incontinenza notturna regolare hanno valutazione "3.
Sanguinamento vaginale e Pap striscio anormale
Il sanguinamento vaginale di natura persistente significativo ha valutazione "3, una precedente isterectomia per sanguinamento o fibromi benigni ha valutazione "1 (dal momento che il sanguinamento è stato curato). Un PAP striscio anormale può derivare da vaginite cronica e si ripete frequentemente, uno striscio anormale definito ha valutazione "2, il carcinoma cervicale in sito ha "3 e un qualsiasi carcinoma del GU ha "4.
Infezioni delle vie urinarie
ITU ricorrenti (tre o più volte nell'anno precedente) hanno valutazione "1 nelle donne e almeno "3 negli uomini. Una ITU in corso ha valutazione "2, una storia di urosepsi nell'anno precedente ha valutazione "3 e un'urosepsi in corso valutazione "4.
Disturbi alla prostata
Una prostata che appare dilatata al momento dell'esame fisico ha valutazione "1, con esitazione o frequenza nello stimolo urinario o status post Resezione transuretrale della prostata (TURP) ha valutazione "2, una scoperta accidentale di carcinoma in situ rilevato durante una TURP ha valutazione "3 e un tumore alla prostata o l'ostruzione del collo della vescica hanno in genere valutazione "4 (Vedere "Valutare i tumori maligni).
Procedura di deviazione urinaria
I pazienti con condotti ileali, infezioni permanenti da catetere o nefrostomie hanno almeno valutazione "2."
    1
Apparato Muscolo-scheletrico/tegumentario
Apparato muscolo scheletrico/tegumentario (muscoli, ossa e pelle)
Livello 0: Nessun problema.
Livello 1: Utilizza farmaci a bisogno per l'artrite o ha attività quotidiane lievemente limitate per patologie delle giunture/tumori cutanei non melanomici attivi/infezioni della pelle che richiedono antibiotici nel corso dell'ultimo anno.
Livello 2: farmaci antiartritici quotidiani o utilizzo di dispositivi di assistenza o limitazione moderata delle attività quotidiane/cure quotidiane per affezioni croniche della pelle/melanoma senza metastasi.
Livello 3: Attività quotidiana gravemente ostacolata a seguito di artrite/necessità di steroidi per condizioni artritiche/fratture da compressione vertebrale per osteoporosi.
Livello 4: Sedia a rotelle/deformità severe delle articolazioni o utilizzo gravemente limitato/osteomielite/qualsiasi carcinoma delle ossa o dei muscoli/melanoma con metastasi.
Tumore della pelle
Il melanoma maligno deve essere distinto da altri tumori della pelle localizzati a cui si assegna "1. Una diagnosi di melanoma ha valutazione "2, con metastasi "4.
Artrite
L'artrite viene valutata più facilmente in base alla disabilità che ne deriva o al livello di trattamento richiesto come sopra delineato.
Osteoporosi, osteomielite e tumore
L'osteoporosi con fratture da compressione, un "3. L'osteomielite richiede trattamento d'urgenza intensivo in genere e ha valutazione "4. Qualsiasi carcinoma muscolare o delle articolazioni ha generalmente valutazione "4 (vedere "Valutazione dei tumori maligni).

    2
Sistema Neurologico
Sistema neurologico (cervello, spina dorsale e nervi)
Livello 0: Nessun problema.
Livello 1: Mal di testa frequenti che richiedono farmaci a bisogno senza interferenza con le attività quotidiane/una storia di fenomeni TIA (almeno uno).
Livello 2: Richiede farmaci quotidiani per mal di testa cronici o emicranie che interferiscono regolarmente con le attività quotidiane/S/P Ictus senza significativi disturbi residuali/degenerativi (Parkinson, MS, ALS, ecc.) - gravità lieve.
Livello 3: S/P Ictus con lieve disfunzione residuale/qualsiasi procedura neurochirurgica sul SNC/disturbo neurodegenerativo - gravità moderata.
Livello 4: S/P Ictus con emiparesi funzionale residua o afasia/disturbo neurodegenerativo - grave.
Emicranie
Emicranie frequenti che richiedono farmaci a bisogno hanno valutazione "1, se richiedono profilassi con antidolorifici quotidiani o emicranie gravi intermittenti (es. emicrania che richiede il sonno) hanno valutazione "2.
TIA e Ictus
Un attacco ischemico transitorio (TIA) ha valutazione "2. Gli accidenti cerebrovascolari (CVA) sono valutati come sopra in base al livello di deficit o disabilità residua, per esempio, un paziente che ha un'emiparesi e parla molto lentamente, ma ha riottenuto la capacità di articolare a parola e cammina solo con un lieve difetto nell'andatura sarà valutato "3.
Vertigine, capogiri e stordimento
Per coerenza questi sono raggruppati nella sezione Orecchie, Naso e Gola, anche se questa categoria si sovrappone a quella neurologica.
Disturbo neurodegenerativo
Morbo di Parkinson, Sclerosi multipla e Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA) sono tre esempi di un'ampia gamma di disturbi degenerativi neurologici. Queste malattie sono valutate in base alla gravità dell'ostacolo al momento della valutazione, a partire dal livello "2. Un esempio di un "3 potrebbe essere un paziente affetto da parkinson che mostra bradicinesi residuale e un'andatura dondolante nonostante le cure anti-parkinson, un esempio di "4 potrebbe essere un paziente incapace di prendersi cura dei propri bisogni di base (lavarsi, fare la toilette, ecc.) a causa di grave degenerazione della propria malattia.
Demenza (vedere "Condizioni psichiatriche)
Anche se la demenza può essere considerata uno stato sia neurologico che psichiatrico, per semplicità sarà raggruppata sotto la dicitura "condizioni psichiatriche dal momento che il suo effetto sul funzionamento è in primo luogo in questo settore. Per maggiore chiarezza, il morbo di Alzheimer sarà elencato solo sotto psichiatria. Se la demenza deriva da demenza per multi infarto o altre condizioni neurologiche con segnali o sintomatologia neurologica concomitante, verranno applicate sia la categoria "neurologica sia "psichiatrica al livello idoneo di gravità.
    3
Sistema Endocrino/metabolico e mammella
Punteggio sistema endocrino/metabolico e mammella (comprende infezioni diffuse e avvelenamento)
Livello 0: Nessun problema.
Livello 1: Diabete mellito compensato con dieta/obesità: BMI > 30*/chiede la sostituzione dell'ormone della tiroide.
Livello 2: Diabete mellito che richiede insulina o agenti orali/disturbo.
Livello 3: Qualsiasi disturbo da elettroliti che richieda ricovero ospedaliero/obesità lieve BMI > 45*.
Livello 4: Diabete mellito debole o scarsamente controllato o coma diabetico nel corso dell'anno precedente/richiede. Sostituzione di ormone dell'adrenalina/carcinoma alla tiroide o al seno.
Diabete mellito
Il diabete mellito riconosciuto controllato con dieta ha valutazione "1, se sono necessari insulina o agenti orali, "2; forme di diabete deboli o poco controllate o una storia di chetoacidosi diabetica o coma iperosmolare non chetosico negli anni precedenti ha valutazione "4 e un livello intermedio i gravità, es. zuccheri nel sangue tenuto bene sotto controllo nella gamma dei 300 mg/dl con forme di retinopatia o neuropatia periferica hanno valutazione "3
*Vedere la Tabella Indice di massa corporea (BMI) nell'Indice
Terapia ormonale/Disturbo
Il trattamento tiroideo in età avanzata è comune e deve essere valutato come "1 a meno che non presenti complicazioni d'altro genere. L'integrazione di potassio per pazienti che assumono diuretici è di routine e non sarà valutata meno che il livello di siero di potassio non sia basso a livello grave. Le anomalie di altri elettroliti possono essere condizioni critiche, per semplicità abbiamo indicato che le condizioni che richiedono trattamento ospedaliero hanno valutazione almeno "3. Il trattamento ormonale di adrenalina ha valutazione "3. Altre condizioni endocrine richiedono una valutazione di gravità relativa in base ai livelli di morbilità determinati dalla condizione stessa.
Terapia ormonale/Disturbo
Il trattamento tiroideo in età avanzata è comune e deve essere valutato come "1 a meno che non presenti complicazioni d'altro genere. L'integrazione di potassio per pazienti che assumono diuretici è di routine e non sarà valutata meno che il livello di siero di potassio non sia basso a livello grave. Le anomalie di altri elettroliti possono essere condizioni critiche, per semplicità abbiamo indicato che le condizioni che richiedono trattamento ospedaliero hanno valutazione almeno "3. Il trattamento ormonale di adrenalina ha valutazione "3. Altre condizioni endocrine richiedono una valutazione di gravità relativa in base ai livelli di morbilità determinati dalla condizione stessa.
*Obesità
L'obesità è considerata un rischio per una varietà di condizioni ed è valutata con le linee guida della gravità relativa utilizzando l'Indice di Massa Corporea (BMI)4 come standard corrente per la misurazione del peso per una determinata altezza. Osservare gli schemi specifici o nomogrammi riferiti al genere forniti nell'indice del presente manuale.
Patologia al seno
Per mancanza di una migliore collocazione, i problemi al seno sono stati inclusi nel sistema endocrino/metabolico anche se il seno è tecnicamente una ghiandola esocrina. Il fatto che venga nominato quasi al termine del presente manuale non significa che sia di poca importanza. La malattia fibrocistica del seno ha valutazione "2, il tumore al senso ha in genere valutazione "4 (vedere "Valutazione dei tumori maligni).
    4
Malattie Psichiatriche
Punteggio malattie psichiatriche
Livello 0: Nessuna storia di problemi psichiatrici precedenti.
Livello 1: Storia o condizione di problemi psichiatrici di minore rilievo precedenti. Nello specifico: precedenti trattamenti di salute mentale in ambulatorio durante una crisi/cura ambulatoriale contro la depressione > 10 anni prima/uso corrente di tranquillizzanti di minore potenza per ansia episodica (assunzione occasionale)/lieve demenza precoce (MMS > 25 <28).
Livello 2: Una storia di Depressione Acuta (secondo i criteri DSM III-R) entro i 10 anni precedenti (trattata o meno)/demenza lieve (MMS 20-25)/qualsiasi ospedalizzazione psichiatrica precedente/qualsiasi storia di abuso di sostanza psicotica episodica > 10 anni precedenti.
Livello 3: Risponde attualmente ai criteri DSM III-R per la depressione acuta o due o più episodi di depressione acuta negli ultimi 10 anni/demenza moderata (MMS 15-20)/assunzione corrente di ansiolitici/risponde attualmente ai criteri DSM III-R per l'abuso o la dipendenza da sostanze/richiede cura anti psicotica quotidiana.
Livello 4: Malattia mentale in corso che richiede ospedalizzazione psichiatrica, ricovero presso istituto o trattamento ambulatoriale intensivo, es. pazienti con depressione acuta o tendenza al suicidio, psicosi acuta o scompenso psicotico, grave stato di agitazione derivato da demenza, abuso grave di sostanze, ecc./Demenza acuta (MMS < 15).

La valutazione delle malattie psichiatriche mantenendo i principi stabiliti per questa scala può apparire come un compito difficile in particolare per valutatori con poca esperienza di salute mentale. Per chiarimenti può essere richiesta la consulenza di uno psichiatra. Anche se storie di salute mentale e esami dello stato mentale difficilmente si ottengano nel corso di valutazioni mediche/chirurgiche, e di conseguenza la valutazione retrospettiva in base a schemi possa rivelarsi una banca dati inadeguata per valutare correttamente tutti i casi, eccetto i disagi mentali più ovvi, tuttavia gli argomenti di seguito esposti per organizzarle sono considerati come una guida per il valutatore per un giudizio ragionevole. Si considera che il valutatore abbia familiarità lavorativa con il DSM III-R3 e il Mini-Mental Status Exam (Folstein et al.2, 1975).
Per l'età avanzata, demenza e depressione sono le diagnosi psichiatriche più comuni e sono un punto centrale per le categorie di valutazione in base alla gravità e al periodo di tempo rispetto all'ultimo episodio. Il senso comune dice che i pazienti con malattie più gravi o episodi più frequenti o che richiedono un intervento più intensivo hanno un valutazione di valutazione di maggiore gravità.
I criteri evidenziati seguono schermi di gravità crescente per cinque categorie principali di malattia: demenza, depressione, ansia, psicosi e abuso di sostanze. Queste categorie rappresentative sono state scelte come rappresentative in genere del più ampio gruppo delle malattie mentali significative.
Le strategie di valutazione per una miriade di altri disordini andrebbero al di là del campo di applicazione della presente scala. Come per le categorie mediche, altri disordini psichici devono essere valutati dal valutatore in base al raggiungimento di un livello di impedimento analogo a quello degli esempi in elenco.
Pazienti con disturbi della personalità vengono definiti in genere come persone che hanno difficoltà a mantenere relazioni interpersonali soddisfacenti. Questi disturbi possono determinare gravi difficoltà in alcuni pazienti e devono essere valutati di conseguenza; es., il potenziale suicidio richiede un'indagine sulla letalità e l'intenzione di ogni precedente tentativo di suicidio e può avere valutazione "3 "4. Si raccomanda ai valutatori senza esperienza una consulenza psichiatrica. Si ritiene che il Delirium (vedere la definizione DSM III-R) abbia una causa organica di fondo e deve essere valutato sia in base al livello di difficoltà psichiatrica sia nella categoria medica appropriata, es. delirium come conseguenza di iponatriemia che richiede ospedalizzazione ha valutazione "4 per "Psic. e almeno "3 per "Metabolico (a seconda della gravità).
I disturbi Psicosomatici sono spesso difficili da distinguere dai "puri disturbi medici e la valutazione deve raggiungere una stima psichiatrica se corrisponde meglio al quadro clinico.
       
CIRS SCORE